Elezioni politiche del 4 marzo 2018

elezioni

Voto domiciliare: fare richiesta entro il 12 febbraio 2018

Voto domiciliare

Gli elettori in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali o affetti da gravissime infermità tali da impedirne l'allontanamento da casa, possono votare presso il proprio domicilio.
Possono chiedere di votare a domicilio soltanto gli elettori affetti da gravi infermità che rendono impossibile il trasporto ai seggi:

1. affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano;
2. affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio del trasporto pubblico (associazione di volontariato) che i comuni organizzano per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale.

Come fare
La domanda (disponibile nella sezione “Allegati”) deve essere presentata all’Ufficio Elettorale del Comune di Barberino di Mugello entro lunedì 12 febbraio 2018, corredata da:
1. dichiarazione che attesta la volontà di votare presso la propria abitazione;
2. certificato medico gratuito rilasciato da Azienda USL 10 di Firenze da cui risulti la dipendenza dall'apparecchiatura elettromedicale
3. fotocopia della tessera elettorale

 


1) Opzione di voto in Italia per i cittadini italiani residenti all’estro (AIRE)
I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione estero, possono votare per corrispondenza. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il  proprio consolato.
In alternativa al voto per posta, è possibile scegliere di votare in Italia presso il proprio Comune, comunicando per iscritto la propria scelta al Consolato entro l’8 gennaio 2018.
Come fare: inviare il modulo di opzione al Consolato entro il 08/01/2018.
2) Voto per corrispondenza degli elettori italiani temporaneamente all'estero
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dai vari consolati, ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.
Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno far pervenire al Comune di iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione entro il 31 gennaio 2018. E’ possibile la revoca della stessa opzione entro lo stesso termine.
Come fare: inviare il modulo di opzione al Comune di iscrizione entro il 31/01/2018.

Maggiori informazioni e modulistica
Tali opzioni di voto sono valide soltanto per le votazioni del 4 marzo 2018.
Nella sezione “Allegati” sono disponibili i moduli delle opzioni.
Per maggiori informazioni, consultare le pagine del Ministero degli Esteri nella sezione “Link esterni”.


Allegati
1. Modulo opzione voto in Italia degli AIRE
2. Modulo opzione voto per corrispondenza degli italiani temporaneamente all’estero