Contributo affitto per abitazione principale

Contributo affitto per abitazione principale

Ufficio: Ufficio Istruzione e sociale
Referente: Bini Mariangela
Responsabile: Carpini Iuri
Indirizzo: V.le della Repubblica, 24
Tel: 055/8477202-203
Fax: 055/8477299
E-mail: scuola@comune.barberino-di.mugello.fi.it
Orario di apertura: Lun. Merc.Ven. 8,30-12,30 Mart. e Giov. 15,00-18,00

Descrizione

Il contributo fa riferimento alla gestione del fondo nazionale per l'accesso alle abitazioni in locazione ex art.11 L.431/98.
Consiste nell' erogazione di un aiuto economico per il pagamento dell'affitto dell'abitazione principale. Per accedere al contributo è necessario partecipare all'apposito bando annuale.

Modalità di richiesta

La presentazione delle domande è possibile solo nel periodo di apertura del bando, che ha cadenza annuale.

Il bando ha  inoltre validità annuale: pertanto la domanda va ripresentata tutti gli anni.

Requisiti del richiedente

I seguenti requisiti devono essere posseduti alla data di pubblicazione del bando:

1. essere cittadino italiano o di uno stato aderente all’Unione Europea. Al bando possono partecipare anche cittadini stranieri non comunitari a condizione di essere in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità e di essere anagraficamente residenti  da almeno dieci anni continuativi nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni continuativi nel territorio della Regione Toscana; 
2. essere residente nel Comune di  Barberino di Mugello; 
3. avere la residenza anagrafica nell’immobile con riferimento al quale si richiede il contributo;  
4. essere nelle condizioni individuate alla lettera d) dell’Allegato A della L.R. n. 41/2015 che sostitiusce la Tabella A allegata alla L.R. n. 96/1996, ovvero assenza di titolarità di  diritti di  proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all’estero; tale requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare del richiedente;
5. essere titolari di un contratto di locazione regolarmente registrato, e in regola con le registrazioni annuali, di un alloggio adibito ad abitazione principale, corrispondente alla residenza anagrafica del richiedente, diverso dagli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica ; 
6.  essere in possesso di certificazione dalla quale risultino un  valore ISEE del nucleo familiare (Indicatore della situazione Economica Equivalente) e valore ISE (Indicatore della Situazione Economica) ed incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE , calcolati secondo le disposizioni di cui al D.P.C.M. 159/2013, “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente”, rientranti entro i valori annualmente  indicati dalla Regione Toscana;
7. non aver beneficiato e non avere altre domande in corso di contributi pubblici per l’anno a cui si riferisce il bando di concorso, da qualunque  Ente erogati a titolo di sostegno alloggiativo.

Documentazione da presentare

La documentazione da allegare al modulo di domanda compilato viene specificata nel bando annualmente approvato.

In linea generale è necessario produrre o essere in possesso (vedi bando annuale):

  •  copia contratto di locazione (per coloro che presentano domanda per la prima volta, o per i contratti modificati)
  •  ricevuta pagamento imposta di registro oppure indicazione di pagamento con cedolare secca;
  • attestazione ISEE  oppure relativa autocertificazione; 
  • autocertificazione per i cittadini extracomunitari che attesti la residenza nel territorio nazionale da almeno 10 anni (o 5 anni in Toscana)
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio sulle fonti di sostentamento della famiglia, in caso di ISE zero comunque inferiore all'importo dell'affitto annuale

 

Iter procedura

Il Comune, procede all'adozione della graduatoria sulla base dell'incidenza del canone di affitto sul valore ISE (per fascia A e fascia B).

Le graduatorie provvisoria e definitiva sono approvate con determina del Responsabile Servizi al Cittadino e sono consultabili nel sito del Comune e all' Albo Pretorio dell'Ente. Contro la graduatoria provvisoria è possibile presentare eventuale ricorso nei termini e con le modalità fissate dal bando.

La graduatoria definitiva approvata ha validità annuale ed i relativi contributi vengono erogati ad integrazione del pagamento dei canoni di locazione relativi al periodo 1° gennaio  - 31 dicembre del relativo anno di concorso.

 

Modalità di fruizione

Il Comune provvederà alla liquidazione del contributo dopo il trasferimento delle risorse da parte della Regione e su presentazione delle ricevute di pagamento del canone.

La mancata presentazione delle ricevute nei termini previsti sarà causa di mancata erogazione del contributo.

Il contributo sarà erogato nei limiti delle risorse disponibili anche con  percentuali inferiori al 100% eventualmente dovuto.

 

Avvertenze

Prima della compilazione della domanda si prega di prendere attenta visione del bando di concorso.

Normativa di riferimento

Legge 431/1998  - L. 109/1998 e relativi decreti di attuazione -  L.R. 41/2005.