Dispersione delle ceneri

Dispersione delle ceneri

Ufficio: Servizi Demografici
Referente: Munastra Nadia, Novelli Giovanna
Indirizzo: V.le della Repubblica, 24
Tel: 055/8477210-1-2
Fax: 055/8477299
E-mail: anagrafe@comune.barberino-di-mugello.fi.it
Orario di apertura: lun.,merc., ven.e sab. 8,30-12,30 /mart. e giov. 15,00-18,00

Descrizione

Le legge consente di poter disperdere in natura le ceneri di un defunto, nel rispetto della sua volontà

Modalità di richiesta

Il coniuge o un parente del defunto (anche tramite l'impresa funebre incaricata) deve presentare una domanda al Sindaco del comune di decesso (in carta bollata). La domanda è la stessa con cui viene richiesta la cremazione.

Requisiti del richiedente

E' necessario che il decesso sia avvenuto nel comune di Barberino di Mugello e sia stato registrato nei registri dello stato civile. L'autorizzazione alla dispersione delle ceneri , è data nel rispetto della volontà espressa in vita (per scritto, in una delle modalità sotto elencate) dal defunto.

Documentazione da presentare

  • domanda di dispersione ceneri (con marca da bollo da € 16,00)
  • Allegati alla domanda devono essere presentata la documentazione da cui risulta la volontà del defunto di disperdere le proprie ceneri, in una delle seguenti modalità:
  1. disposizione testamentaria;
  2. dichiarazione del defunto resa e sottoscritta nell'ambito dell'iscrizione a associazioni per la cremazione, legalmente riconosciute;

Costi

2 marche da bollo da € 16,00 (una per la domanda e una per l'autorizzazione rilasciata dal Comune).

Informazioni

La dispersione delle ceneri (in base alla normativa regionale esistente) può avvenire:

  • in aree cimitariali appositamente individuate;
  • in aree private (al di fuori dei centri abitati) aperte e con il consenso del proprietario;
  • in mare (ad oltre mezzo miglio dalla costa)
  • in montagna (ad oltre 200 metri dai centri abitati)
  • nei fiumi;
  • nei laghi (ad oltre 100 metri dalla riva)
  • Alla dispersione provvede la persona indicata per volontà del defunto o in mancanza il coniuge, i figli e quindi altri familiari aventi diritto.

Normativa di riferimento

Legge n. 130 del 30/03/2001 "Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri"

Legge Regionale n. 29 del 31/05/2004 "Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti"