INAUGURATO IL MURALE “TRIBUTO A ROLANDO MENSI”

Il Murale ai Giardini de “La Pesa” realizzato su una cabina di E-Distribuzione

Si è inaugurato oggi, presso i giardini comunali de “La Pesa” in Viale Gramsci a Barberino, il murale “Tributo a Rolando Mensi”, realizzato dagli artisti Mattia Sarti ed Enrico Bagnoli.

La realizzazione di quest’opera è inserita nel contesto più ampio del progetto “I murales dei giovani di Barberino”, per il quale il Comune di Barberino ha ricevuto un contributo del Consiglio Regionale della Toscana, nell’ambito delle risorse messe a disposizione dal bando Ri-Generazione attraverso la legge 3/2022 che prevede iniziative di promozione sociale, culturale e di aggregazione rivolte alle nuove generazioni.
Un progetto all’interno del quale, oltre all’Amministrazione comunale sono coinvolti anche l’Istituto Comprensivo di Barberino e l’Associazione culturale Catalyst che hanno coordinato e ospitato incontri e laboratori durante i mesi scorsi, oltre a partecipare attivamente alla realizzazione dell’opera.
L’area individuata dall’Amministrazione per la realizzazione del murale è stata quella dei giardini pubblici de “La Pesa”, luogo di incontro da più generazioni e storicamente importante per il paese di Barberino.
Era proprio all’interno di quello spazio pubblico, ad esempio, che avveniva una parte significativa della storica “Fiera del Bestiame”; un luogo che ha rivestito un ruolo importante per i barberinesi dopo terremoto del 1959 e che negli ultimi anni ospita, soprattutto durante i mesi estivi, tante iniziative rivolte soprattutto ai giovani.
L’idea di fondo, quindi, è stata quella di riqualificare un’area importante per la socialità attraverso il recupero di un immobile, una cabina di proprietà di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, attraverso la realizzazione di un’opera di “Street art”. Un’opportunità che si è potuta concretizzare grazie alla collaborazione proprio con E-Distribuzione, proprietaria dell’immobile, che ha concesso al Comune il suo utilizzo per questo fine ed ha contribuito alla sua rimessa a punto iniziale.
Alla realizzazione del murale, come detto, hanno partecipato anche i ragazzi di alcune classi della scuola secondaria di primo grado di Barberino, che hanno seguito un percorso laboratoriale coordinato da Scuola, associazionismo e dai due artisti.
Il disegno, rappresenta una rivisitazione delle opere di Rolando Mensi, ex Sindaco del Comune di Barberino e noto pittore naif, che ha dipinto, in più circostanze, la terra del Mugello e di Barberino, nonché l’innovativa opera paesaggistica del Lago di Bilancino.

In occasione dell’inaugurazione del murale, è stata inaugurata anche la seconda casetta dei libri (dopo quella installata negli scorsi mesi in Via XI Settembre), al fine di promuovere il progetto di book crossing, curato dalla Biblioteca comunale Ernesto Balducci di Barberino.

"Con la riduzione dei costi della politica, ha commentato il Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, sono orgoglioso di aver contribuito a diffondere l'arte di strada come contaminazione per la socialità, come occasione per porre tante domande e per costruire luoghi di bellezza.
A maggior ragione qui a Barberino. Con questo murale ricordiamo una figura che è stata significativa per questo territorio. L’Ex sindaco Rolando Mensi. Uomo di grande umanità e sensibilità, anche artistica, oltre che politica. Una figura che ha certamente dato tanto alla rinascita di Barberino nel dopo guerra e negli anni a venire.
Il suo amore per questo territorio lo ha portato a essere, con la sua grande passione pittorica, come un ‘cantore' dei paesaggi del Mugello. E questo murale lo celebra. Grazie agli artisti, all'amministrazione comunale per questa bella idea, a E-Distribuzione per aver messo a disposizione la cabina elettrica che da oggi possiamo dire che emana ancora più energia".

“Con la doppia inaugurazione di oggi, commenta l’Assessore alla cultura del Comune di Barberino Fulvio Giovannelli, mi piace pensare che si restituisca al paese un’area riqualificata che per certi versi incarna anche una nuova connotazione: un nuovo spazio luogo di cultura, convivialità e valenza storico- ambientale. Un sentito ringraziamento a tutti i soggetti che a vario titolo sono stati coinvolti in questo progetto: ad E-Distribuzione per la disponibilità e la proficua collaborazione, a Catalyst ed all’Istituto comprensivo per aver creduto in questa idea e sposato a pieno lo spirito del progetto oltre ovviamente a Mattia, Enrico ed ai ragazzi della nostra scuola che hanno realizzato questa meravigliosa opera che si va ad aggiungere alle altre che hanno già cambiato il volto di altre zone del nostro paese. Un grazie, infine, al Consiglio Regionale della Toscana, che questo progetto lo ha sostenuto attraverso un contributo che lo ha reso possibile”.

“Questa importante collaborazione con il Comune di Barberino e con il Consiglio regionale della Toscana – ha detto Federico Selvatici, responsabile Unità Territoriale Firenze e provincia di E-Distribuzione – ci consente di dare un messaggio di sostenibilità e di memoria, preziosa per il territorio. Per E-Distribuzione l’iniziativa rientra nel più ampio impegno di riqualificazione urbana, che coniuga sostenibilità, innovazione e rispetto per l’ambiente. Progettualità grazie alle quali le cabine elettriche non sono più soltanto strategici asset di distribuzione dell’energia elettrica ma anche opere d’arte. In questi anni con i progetti Cabine del Paradiso Cabine d’autore, Cabine in Rosa ed Energia a colori, E-Distribuzione ha abbellito centinaia di infrastrutture in tutta Italia e in Toscana, dando vita a una sorta di museo diffuso che continua ad arricchirsi con la collaborazione di istituzioni, artisti, scuole e associazioni”.

Per procedere oltre devi inserire le tue credenziali cliccando sul pulsante "login".
E' necessario essere in possesso di uno dei seguenti sistemi di identificazione:

SPID – sistema pubblico di identità digitale;
CNS – carta nazionale dei servizi (si tratta della tessera sanitaria attivata);
CIE – carta di identità elettronica;
 


Sign in with OpenAm