Carta d'identità elettronica CIE

Carta d'identità elettronica CIE

Ufficio: Servizi demografici
Referente: Novelli Giovanna, Munastra Nadia
Responsabile: Galeotti Giulia
Indirizzo: V.le della Repubblica, 24 (sede provvisoria: Palazzo Pretorio in Piazza Cavour, 36)
Tel: 0558477214 fisso | 3487718394 chat WhatsApp
E-mail: anagrafe@comune.barberino-di-mugello.fi.it
Orario di apertura: su appuntamento

Descrizione

Dal 15/10/2018 il Comune di Barberino di Mugello rilascia la Carta d'identità elettronica (CIE), che sostituisce il tradizionale modello cartaceo.

Modalità di richiesta

Per il rinnovo della carta di identità è necessario fissare un appuntamento.
Contattare l'ufficio tramite

  • chat WhatsApp al numero 348 771 8394  
  • email all'indirizzo anagrafe@comune.barberino-di-mugello.fi.it
  • di persona presso URP (lasciare recapito per essere ricontattati)

Emergenza COVID - I documenti di identità con scadenza dal 31 gennaio 2020 sono stati prorogati al 31 DICEMBRE 2020 (art. 157 comma 7-ter DL n. 76 del 16.07.2020). 

 

Requisiti del richiedente

La carta di identità viene rilasciata a tutti i cittadini italiani o stranieri, anche minorenni, residenti nel Comune di Barberino di Mugello, che ne facciano richiesta. Per legge viene rilasciata soltanto in formato elettronico, salvo casi particolari.

I non residenti presenti sul territorio comunale che siano impossibilitati a recarsi nel proprio Comune di residenza, possono richiedere la carta d'identità previo “nulla-osta” da parte di tale Comune.

Per il rilascio del documento è necessaria la presenza fisica dell'interessato, anche se minorenne.
Non è possibile ottenere la carta d'identità per delega o procura.

Documentazione da presentare

  • una fotografia formato fototessera (sfondo chiaro, posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei motivi religiosi purché il viso sia ben visibile), secondo le prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle fotografie per il passaporto, applicabili anche alla CIE.
  • tessera sanitaria / codice fiscale
  • carta d'identità scaduta o in scadenza da restituire all'Ufficio.
  • in caso di furto o smarrimento è necessario portare la denuncia ed un documento di riconoscimento:
  • denuncia di furto o smarrimento resa presso le autorità competenti (Questura, Carabinieri).
  • documenti di riconoscimento: passaporto, patente di guida, porto d'armi, tessere ministeriali, libretti di pensione con foto, permesso provvisorio di guida con fotografia rilasciato dalla Questura (valido fino al ricevimento del duplicato della patente di guida).


Rilascio ai cittadini minorenni 

  • Per il rilascio della carta d'identità valida all'espatrio il minore deve presentarsi accompagnato da entrambi i genitori (o esercente la potestà) muniti di un documento d'identità per firmare entrambi l'atto di assenso. Nel caso uno dei genitori sia impossibilitato a presentarsi, puo' inviare il modulo "assenso espatrio genitore assente" corredato da una copia del documento.
  • Per il rilascio della carta d'identità non valida all'espatrio il cittadino minorenne deve presentarsi accompagnato da un genitore (o esercente la potestà) munito di documento d’identità valido.
  • Per i minori sotto tutela occorre la presenza del tutore che deve esibire la documentazione riguardante la tutela. Se manca l'autorizzazione di un genitore serve l'autorizzazione del Giudice tutelare.

Iter procedura

La carta d'identità elettronica CIE ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed è dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali.

La carta di identità tradizionale in formato cartaceo viene rilasciata esclusivamente per motivi di viaggio aereo urgente e agli italiani iscritti AIRE.  Per tutti gli altri motivi, è possibile utilizzare come documento di riconoscimento la ricevuta rilasciata a seguito della richiesta della CIE. 
La ricevuta della CIE è un valido documento di riconoscimento, in quanto la ricevuta ha tutte le caratteristiche formali richieste dall'articolo 35, comma 2, del Dpr 445/2000 (Circolare n. 9/2019 della direzione centrale dei Servizi demografici).

La carta d'identità cartacea rimane valida fino alla scadenza e non è possibile sostituire anticipatamente la carta cartacea con quella elettronica tranne in caso di smarrimento, furto, deterioramento o aggiornamento dati.  

In caso di smarrimento o furto: occorre fare la denuncia presso la Questura o i Carabinieri o presso la Polizia Municipale conoscendo il numero del documento, che può essere richiesto all’Anagrafe.

In caso di deterioramento: occorre consegnare la Carta di Identità deteriorata, oltre alla documentazione richiesta per il rilascio.

Costi

  • 22 euro in caso di primo rilascio o scadenza naturale (rinnovo nei 6 mesi precedenti)
  • 27 euro in caso di smarrimento, furto o deterioramento

Con Delibera di Giunta n. 51 del 30.04.2020 il Comune di Barberino di Mugello ha arrotondato gli importi per il pagamento delle carte di identità, sia  cartacee che elettroniche, per ridurre lo scambio di monete. 
Il pagamento al momento potrà avvenire solo in contanti.

Tempi

Tempi di rinnovo
È possibile rinnovare il documento nei 6 mesi prima della scadenza.

Tempi di consegna
La CIE non viene consegnata al momento della richiesta, come avveniva con il documento cartaceo, ma è stampata dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato di Roma e spedita direttamente al cittadino entro 6 giorni dalla richiesta, tramite raccomandata, presso l'indirizzo di residenza (o altro indirizzo indicato al momento della richiesta).

Durata della validità (la data di scadenza coincide con la data del compleanno)
Per i maggiorenni: scade dopo 10 anni.
Per i bambini da 0 a 3 anni: scade dopo 3 anni.
Per i minori da 3 a 18 anni: scade dopo 5 anni.

Informazioni

Credenziali PIN / PUK - Entra con CIE
Al momento della richiesta della CIE verrà consegnato parte del codice PIN  e del codice PUK ad essa collegato. L'altra parte del codice è indicato sulla busta che arriva con il documento.

I codici PIN e PUK, associati alla CIE, serviranno per autenticarsi ai servizi online abilitati delle pubbliche amministrazioni, tramite:
- computer, utilizzando la CIE come smartcard (è necessario un lettore di smart card contactless per la lettura della CIE e l'installazione del “Software CIE“);
- mobile, utilizzando uno smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID” e con lo stesso effettua la lettura della CIE;
- "Desktop con smartphone", utilizzando il computer senza lettore smartcard, la CIE viene letta tramite il proprio smartphone dotato di interfaccia NFC e dell’app “Cie ID“.
Per maggiori dettagli, consultare il tutorial del Ministero

In caso di smarrimento di PIN e PUK, è necessario fare richiesta per email o tramite il servizio Whatsapp.

Quali sono i servizi online a cui posso accedere tramite la CIE? Elenco completo e aggiornato su https://www.cartaidentita.interno.gov.it/erogatori-servizi-abilitati/


Donazione organi e tessuti
Durante il rilascio/rinnovo della CIE, per i cittadini maggiorenni, è possibile esprimere il proprio consenso o il proprio diniego alla donazione di organi e tessuti. Consultare il materiale informativo nelle schede collegate.


Validità per l'espatrio
Le carte di identità valide per l'espatrio sono rilasciate soltanto ai cittadini italiani, e sono valide nei Paesi dell'area Schengen.
Salvo casi particolari, le carte rilasciate agli italiani sono sempre valide per l'espatrio. Se non è valida per l'espatrio, viene chiaramente indicato. 


Espatrio dei minori
I minori di 14 anni possono espatriare:
• con i genitori con carta di identità valida per l'espatrio con riportati nel retro il nome dei genitori;
• con persona diversa dai genitori o dal tutore legale con carta di identità valida all'espatrio e specifica dichiarazione convalidata dalla Questura (dichiarazione di accompagno). 
I minori tra 14 e 18 anni possono espatriare con carta valida per l'espatrio.

Avvertenze

Documenti equivalenti alla carta di identità
Secondo l'art. 35 comma 2 del DPR n. 445 del 2000, sono equipollenti alla carta d’identità: il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato.

Normativa di riferimento

• Regio Decreto 06.05.1940 n. 635 articoli 288 - 294
• Legge 18.02.1963 n. 224
• DPR  n. 1656 del 30.12.1965
• Legge  n. 1185 del 21.11.1967
• Legge  n. 127 del 04.04.1977

Ultima revisione dei contenuti: 20/07/2020