Canta'maggio 2017

canta'maggio 2017

XIII Palio dei Rioni 4-5-6-7 maggio

L’appuntamento con il Palio dei Rioni sarà dal 4 al 7 Maggio tra giochi tradizionali, gastronomia e musica
Barberino rinnova la tradizione del suo Canta’ Maggio
Il prologo con il Maggino dei ragazzi già questo fine settimana

Si aprirà questo fine settimana, con il prologo dedicato ai più piccoli, l’edizione 2017 del CantaMaggio di Barberino di Mugello. La manifestazione, organizzata dal Comitato CantaMaggio con la collaborazione della Pro Loco e del Comitato Commercianti ViviBarberino ed il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, tornerà dal 4 al 7 Maggio con i giochi per il Palio dei rioni ma già questo week-end animerà il Centro di Barberino con il “Maggino dei Ragazzi” organizzato dal Comitato e dalla Consulta dei Genitori. Questo evento interamente dedicato ai bambini e ai ragazzi è stato pensato e voluto tre anni fa proprio per rendere maggiormente partecipi le “nuove generazioni” alla tradizione del Canta’maggio. Si partirà Domenica 30 aprile, dalle ore 18, con l’apericena di presentazione del “Maggino” e la realizzazione da parte dei ragazzi del Palio dei Bambini, oltre ad altre iniziative curate da animatori specializzati. La serata proseguirà con esibizioni varie a cura di Associazioni del Territorio per chiudersi con “La spaghettata di mezzanotte in attesa dei Maggiaioli”.
Il 1° Maggio, si svolgeranno nel pomeriggio i giochi veri e propri; già dalla mattina, però, Piazza Cavour sarà animata dallo stand gastronomico del Comitato e dal ritrovo dei ragazzi per la divisione in squadre. La giornata si chiuderà con una merenda per tutti i ragazzi mentre la premiazione del rione vincitore avrà luogo nella mattinata del 6 maggio, sempre in Piazza Cavour.

Il Cantamaggio 2017 inizierà invece come detto Giovedì 4 Maggio e si confermerà anche quest’anno come una manifestazione che ha saputo evolversi ben al di là della tradizione e dei giochi del Palio, curando molto anche gli eventi collaterali tra gastronomia, musica e divertimento. 
Gli stand gastronomici si apriranno dal pomeriggio nei due rioni di Badia e Pesa e l’inaugurazione sarà come sempre affidata alla sfilata del Corteo dei Rioni che alle 18:30 partirà da Piazza Cavour fino al Rione Badia con la “Filarmonica Giuseppe Verdi” e la sezione Ginnastica artistica della Polisportiva Mugello 88 di Barberino. Al termine dei saluti istituzionali, primo aperitivo a Badia con Dj Forti in consolle ed a seguire la benedizione del Palio e la consegna dei Jolly ad anticipare i primi giochi (non ufficiali), ovvero la “Corsa delle Carrette Pazze” con partenza in Viale della Libertà e la "Gara della sfoglia" nel Rione La Pesa. Alle 22 musica Live alla Pesa con gli “American Breakfast” ed a chiusura della prima giornata la festa “DiscoPesa”.
Il giorno successivo Venerdì 5 Maggio, la festa si sposterà nei rioni Centro Storico e Girandola con la merenda e l’animazione per i bambini in Centro alle 16:30 curata da “Il Giardino di Maria” e il Mago Bambi. Dopo l’aperitivo alle 21 sempre nel Rione Centro Storico ecco i primi due giochi del Palio, con la “Corsa del Martinaccio” e, nel Rione Girandola, il “Tiro alla fune femminile”. La serata proseguirà con la festa in musica “Girandola: ballando con il fuoco” e con il dj set di Lorenzo Rossi e Francesco Goretti.
Il sabato 6 Maggio gli stand gastronomici ed il mercatino del Maggio animeranno le vie e le piazze del centro e la giornata si aprirà con la premiazione del Maggino in Piazza Cavour e la presentazione dei “Carretti allo sterzo”, 3° gioco del Palio, presso il Rione Badia, dove nel pomeriggio dalle 15 si svolgerà l’emozionante sfida sulle quattro ruote. Alle 17, in occasione del trentesimo anniversario del Palio del Canta’ Maggio, ci sarà anche la novità del gioco “Staffetta Paesana” che vedrà impegnati tutti i rioni. Nel Rione Giudea quindi dalle 18:30 musica dal vivo con i “Catch Up” e dopo l’aperitivo il IV gioco del Palio ovvero il “Tiro alla fune maschile”. La serata si concluderà quindi con il Concerto dei “Fantasia Pura Italiana” e la Rockoteca fino a notte.
Domenica 8 maggio gran finale, con il giorno forse più legato alla tradizione. Si inizierà con la colazione nei rioni e sveglia mattutina per le vie del paese con "I cavalieri del lago", prologo all’ultimo e decisivo gioco del palio, ovvero la “Corsa delle Botti” nel Rione La Pesa. Per tutto il giorno saranno attivi “Il mercatino del Maggio”, uno spazio particolare dedicato alla cultura ed alla creatività dell'artigianato locale, l’esposizione di fiori per le vie del Rione Badia in collaborazione con i fiorai del paese ed ancora bancarelle Vintage e handmade nel Rione Girandola e le esposizioni nel Rione Giudea di animali da fattoria delle aziende agricole del territorio, oltre ad uno spazio tutto dedicato alle società sportive del paese. I veri protagonisti del pomeriggio saranno però come da tradizione i maggiaioli, con dieci gruppi, provenienti dalle zone limitrofe e con la partecipazione di un gruppo proveniente da Accettura in Basilicata, che animeranno l'intero paese con i loro colori che si ritroveranno alle 18 insieme in Piazza Cavour per cantare gli ultimi stornelli della giornata. La consegna del Drappo in Piazza Cavour quest’anno sarà anticipata alle ore 15, prima della sfilata e dell’esibizione dei Maggiaioli che andranno quindi a concludere questo intensissimo fine settimana.
Un programma ricchissimo al quale va aggiunta, come sempre una ricchissima offerta gastronomica nelle “sedi” dei singoli rioni. Appuntamento dunque da non perdere per uno degli appuntamenti più importanti per la Comunità barberinese che saprà soddisfare tutti i gusti. Per ogni ulteriore informazione www.cantamaggiobarberino.it.


"La tradizione che si sposa con l’innovazione e con il gioco, ha commentato Sara Di Maio, Vicesindaco ed Assessore allo sviluppo turistico de Comune di Barberino, anche quest’anno il comitato ci presenta una festa ricca di eventi e di competizione al centro della quale rimane la tradizione della celebrazione del mese che segna l’arrivo della bella stagione, che per i contadini significava raccogliere i frutti di tanta fatica e godere dei risultati di un duro lavoro. E così passavano per le vie del paese e per le cascine i maggiaioli, che con i loro canti portavano la festa. E anche in questa XIII edizione protagonisti sono i versi goliardici dei cantori, che animano la domenica.
Ma insieme a loro attori principali della scena di questa manifestazione sono i barberinesi, che con il loro impegno agli stand, nei giochi e anche con la presenza e la partecipazione rappresentano il successo del Canta’ Maggio. Sono centinaia, infatti, le persone che nei giorni prima, durante e dopo la festa si mobilitano per allestire gli stand dei rioni, sistemare gli addobbi meravigliosi del paese, prestare servizio ai banchi… Lavoro volontario, fatto per amore del proprio territorio, della propria identità e dei concittadini. Ed è questa la forza più grande della manifestazione: cittadini che diventano comunità!
Contribuisce anche la competizione messa in campo dal Palio dei rioni, aggiung Di Maio: una sfida affrontata con serietà, ma ricca di goliardia. Serietà, perché da almeno un mese prima dello svolgimento del primo gioco le squadre iniziano ad allenarsi. Goliardia, perché ogni competizione è viva di scherzi, battute, inni e frasi canzonatorie.  E così Barberino, grazie al lavoro del comitato e dei rioni, si accende; al centro i colori di Centro Storico, La Pesa, Giudea, Badia e Girandola che si contendono il palio.
E anche quest’anno lo fanno già dal fine settimana precedente, il 30 aprile e primo Maggio, con il Maggino, un’edizione della manifestazione interamente dedicata ai bambini. Un bel modo per coinvolgere anche i più piccoli e trasmetter loro lo spirito del Canta’ Maggio, perché saranno loro gli organizzatori e i volontari , ma soprattutto la comunità, di domani.
Tutti noi aspettiamo questa festa dal giorno dopo il termine, perché è ormai il simbolo del nostro stare insieme e credo possa essere anche un ottimo biglietto da visita per coloro che hanno voglia di venire a divertirsi con noi e a scoprire cosa può offrire questo nostro bel territorio e questa nostra bella gente".


Attenzione: Sabato 6 maggio il mercato sarà spostato

In occasione della manifestazione del Cantà Maggio, prevista a partire da giovedì 4 maggio,  il mercato settimanale di sabato 6 maggio 2017 sarà interamente spostato nelle seguenti vie: viale I Maggio, via Di Vittorio, via Buozzi, via Grandi. (vedi piantina allegata)
Rimarrà comunque consentito l'accesso alla ASL per gli utenti con l'istituzione del doppio senso di marcia nel tratto di viale I Maggio adiacente al torrente Stura".