Novità Servizi Demografici, come accedere ai servizi

servizi demografici

CIE e identità digitale, info WhatsApp, residenze per email, documenti prorogati al 31/12/2020

Informazioni tramite chat Whatsapp al numero 348 77 183 94 - risposte garantite in tempi brevi.
Nuovo numero fisso 055 84 77 214 - Le risposte al numero fisso sono limitate per personale ridotto.

I Servizi Demografici si riorganizzano, sfruttando le nuove tecnologie per migliorare il servizio di informazione e svolgere molte pratiche comodamente tramite email o Pec.
Lo sportello sarà operativo soltanto su appuntamento in tutti i casi in cui è richiesta la presenza del cittadino. 

 


La nuova carta di identità elettronica è uno strumento di identità digitale

Al momento della richiesta della CIE verrà consegnato parte del codice PIN e PUK. La seconda parte dei codici sono nella busta che arriva con il documento.

I codici PIN e PUK, associati alla CIE, serviranno per autenticarsi ai servizi online abilitati delle pubbliche amministrazioni, tramite:
- computer, utilizzando la CIE come smartcard (è necessario un lettore di smart card contactless per la lettura della CIE e l'installazione del “Software CIE“);
- mobile, utilizzando uno smartphone dotato di interfaccia NFC e dell'APP "Cie ID"
Per maggiori dettagli, consultare il tutorial del Ministero dell'Interno

In caso di smarrimento di PIN e PUK, è necessario fare richiesta per email o tramite il servizio Whatsapp.

Scopri i servizi online a cui accedere tramite la CIE: elenco completo e aggiornato su https://www.cartaidentita.interno.gov.it/erogatori-servizi-abilitati/

Come richiedere la nuova carta di identità elettronica (CIE)


Servizi Demografici Smart
Consulta la pubblicazione sui Servizi Demografici Smart, guida ai servizi "agili" di anagrafe e stato civile.


Nuovo servizio informazioni 
Dal 4 maggio 2020 è attivo il profilo Whatsapp dei Servizi Demografici al numero 348 77 183 94 per avere chiarimenti sulle pratiche e per concordare eventuali appuntamenti. Dal 21 maggio 2020 è attivo il nuovo numero 055/8477214, ma le risposte al numero fisso sono molto limitate per carenza personale.
Per avere risposte in tempi brevi, si consiglia di utilizzare la chat WhatsApp oppure inviare una email a anagrafe@comune.barberino-di-mugello.fi.it.
Il numero WhatsApp NON risponde alle telefonate. Come utilizzare il servizio WhatsApp dei Servizi Demografici: policy e informativa privacy


Nuove pagine informative sul sito web
On line il nuovo sito web dei Servizi Demografici, con news e informazioni e modulistica in continuo aggiornamento: http://www.comunebarberino.it/servizi-demografici


Pagamenti semplificati
Con Delibera di Giunta n. 51 del 30.04.2020 il Comune di Barberino di Mugello ha abrogat​o i diritti di segreteria e di stampati sui certificati, eliminando tutti i micropagamenti. Sono stati inoltre arrotondati gli importi per il pagamento delle carte di identità, sia  cartacee che elettroniche.


Pratiche in via telematica
Sono tante le procedure che si possono svolgere tramite email o PEC:

NB. Gli utenti impossibilitati ad utilizzare email o PEC potranno contattare l'Ufficio per concordare le modalità di rilascio dei servizi, che saranno garantiti in ogni caso.

 


Pratiche allo sportello
Le pratiche per cui è richiesta la presenza fisica della persona, verranno svolte esclusivamente su appuntamento, previo contatto con l'ufficio che fornirà tutta l'assistenza necessaria preliminare.

 


Pratiche di stato civile
Per la natura complessa delle pratiche di stato civile (nascite, matrimoni o unioni civili, separazioni e divorzi, cittadinanze, morte) è necessario contattare l'ufficio ai recapiti indicati per avere tutte le informazioni ed avviare le istruttorie. 

Reperibilità ufficiale di stato civile: per denunciare decessi o nascite avvenute nei giorni di chiusura degli uffici di stato civile è possibile telefonare al numero 366/9304591. Attualmente il servizio è attivo ogni domenica e, in caso di più giorni festivi consecutivi, ricade nella seconda giornata festiva (ad esempio, nel caso della festività del santo patrono - 31 dicembre, consecutiva con il primo dell'anno, il servizio viene svolto il 31).